Privacy

Stiamo aggiornando le nostre politiche e il nostro sistema di gestione dei dati personali per garantire i tuoi diritti in materia di privacy secondo le disposizioni del nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati nella Unione Europea (GDPR).

La Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare è costantemente impegnata a garantirti trasparenza e sicurezza nelle modalità di trattamento dei tuoi dati. Le modifiche che stiamo apportando ci consentono di salvaguardare i tuoi dati e meglio tutelare la tua privacy.

Per esercitare i tuoi diritti puoi scrivere a privacy@dl.camcom.it


Informativa Privacy Diritto Annuale

Informativa ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento europeo n. 679/2016 (GDPR) per il trattamento dei dati personali relativo alla riscossione dei tributi camerali (Diritto annuale) 

Gentile utente, la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Venezia Rovigo (di seguito, indicata anche come “Titolare” o “CCIAA”) intende fornirle tutte le informazioni previste dagli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 679/2016 (indicato come “GDPR”) – in merito al trattamento dei suoi dati personali da parte del Titolare con riferimento ai procedimenti finalizzati alla riscossione del Diritto annuale.

1.   Titolare del trattamento

Titolare del trattamento dei dati personali è la CCIAA di Venezia Rovigo, con sede in Venezia - Mestre, via Forte Marghera n. 151, tel.: 041 786111, PEC: cciaadl@legalmail.it.

2.   Responsabile della protezione dei dati personali (RPD)

Il Titolare ha designato, a norma dell’art. 37 del GDPR, un proprio Responsabile della protezione dei dati personali (RPD) contattabile ai seguenti recapiti: PEC: rpdcciaadl@legalmail.it.

3.   Finalità, Base giuridica e Modalità del trattamento

3.1. Finalità

I dati personali trattati dal Titolare vengono utilizzati esclusivamente per la realizzazione dei procedimenti amministrativi relativi alla riscossione del Diritto annuale, dovuto alla CCIAA da ogni impresa iscritta nel Registro delle Imprese e ad ogni soggetto iscritto nel Repertorio delle notizie economiche e amministrative (REA), ai sensi dell’art. 18 della legge n. 580/1993 e successivi atti attuativi ed in particolare:

-    informazione ed orientamento dell’utente sugli obblighi ed adempimenti relativi al diritto annuale;

-    invio di avvisi bonari di pagamento e dei relativi solleciti;

-    accertamento e contestazione, con applicazione di sanzioni, interessi e spese, delle violazioni relative al versamento dei diritto annuale;

-    iscrizione a ruolo per la riscossione coattiva dei tributi camerali presso Agenzia delle entrate-riscossione e/o presso Riscossione Sicilia SpA, per violazioni accertate dall'Ente Titolare del Trattamento e non definite dai contribuenti, nei modi e termini di legge;

-    gestione del contenzioso tributario in ogni fase e grado di giudizio e dei relativi strumenti deflattivi.

 

3.2. Base giuridica

Le basi giuridiche del trattamento derivano da un obbligo di legge cui è tenuto il Titolare (art. 6, par. 1, lett. c) del GDPR), nonché all’esecuzione di un compito di interesse pubblico (art. 6, par. 1, lett. e) del GDPR) di cui il medesimo è investito.

 

3.3. Modalità

I dati personali sono trattati con modalità informatiche e/o cartacee dal Titolare e/o da Responsabili esterni previamente designati, a norma dell’art. 28 del GDPR, su istruzione documentata del Titolare secondo i principi applicabili al trattamento di dati personali previsti dall’Art. 5 del GDPR, nonché da personale previamente autorizzato al trattamento, appositamente istruito e formato che opera per loro conto.

Per le finalità sopra indicate, i dati personali delle posizioni da verificare, provenienti da fonti del sistema camerale, potranno essere arricchiti e/o aggiornati da Si.Camera mediante acquisizione di dati di contatto ulteriori da varie fonti, compresi operatori economici che abbiano dato ampie garanzie sulla legittima disponibilità dei dati stessi. Al riguardo Si.Camera provvederà alla verifica della legittimità, rispetto alla normativa sul trattamento dei dati personali, per l’utilizzo di tali ulteriori dati.

Il Titolare ha, inoltre, posto in essere misure fisiche, tecniche ed organizzative adeguate e volte a garantire la sicurezza, l'integrità, la riservatezza e la segretezza dei dati. Tali misure e la dimostrazione di conformità ai principi del GDPR sono state richieste anche ai Responsabili esterni designati al trattamento.

4.   Comunicazione e diffusione

I dati personali possono essere comunicati a soggetti esterni formalmente nominati dalla CCIAA quali Responsabili del trattamento ed appartenenti alle seguenti categorie:

  • Società del sistema camerale e non che erogano servizi tecnico/informatici, ovvero servizi di comunicazioni telematiche e, in particolar modo, di posta elettronica;
  • Società del sistema camerale e non che erogano diversi servizi di supporto per la gestione amministrativa dei procedimenti per la riscossione dei tributi.

I Responsabili esterni del trattamento, già designati a norma dell’art. 28 del GDPR, che collaborano od agiscono in nome e per conto del Titolare nella gestione dei procedimenti amministrativi relativi alla riscossione del Diritto annuale, sono al momento:

-       La società consortile InfoCamere;
-       La società consortile SiCamera.

I dati possono altresì essere comunicati, anche in forma aggregata, ad ulteriori soggetti esterni, operanti in qualità di Titolari autonomi del trattamento quali:

  • Agenzia delle Entrate-Riscossione e Riscossione Sicilia SpA, per l’emissione dei ruoli esattoriali per la riscossione coattiva;
  • Commissioni Tributarie competenti e altri organi giurisdizionali;
  • altre Pubbliche Amministrazioni per lo svolgimento dei rispettivi compiti istituzionali;
  • l’Unione Italiana delle Camere di Commercio, industria, Artigianato e Agricoltura (Unioncamere);
  • i soggetti che ne hanno diritto, in accoglimento di istanze di accesso agli atti, nei casi ammessi dalla normativa nazionale e comunitaria vigente.

 

Il Titolare non diffonderà in alcun modo i dati trattati.

5.   Trasferimento dei dati in Paesi non appartenenti all’Unione europea o ad organizzazioni internazionali

I dati personali trattati non verranno trasferiti in paesi non appartenenti all’Unione europea o ad organizzazioni internazionali.

6. Periodo di conservazione dei dati

I dati trattati per le finalità di cui al precedente punto 3 vengono conservati per dieci anni decorrenti dalla definizione del procedimento amministrativo, salvo eventuale contenzioso e in questo caso per 10 anni decorrenti dalla definizione del contenzioso stesso..

 

7.Inesistenza di un processo decisionale automatizzato

Il Titolare non adotta alcun processo automatizzato, compresa la profilazione di cui all'art. 22, paragrafi 1 e 4, del GDPR.


8. Diritti dell’interessato

Il Regolamento (UE) 2016/679 le riconosce, in qualità di Interessato, diversi diritti, che può esercitare contattando il Titolare o il DPO ai recapiti indicati ai precedenti punti 1 e 2 della presente informativa.

Tra i diritti esercitabili, purché ne ricorrano i presupposti di volta in volta previsti dalla normativa (in particolare, artt. 15 e seguenti del Regolamento) vi sono:

-   il diritto di conoscere se il Titolare ha in corso trattamenti di dati personali che la riguardano e, in tal caso, di avere accesso ai dati oggetto del trattamento e a tutte le informazioni a questo relative;

-   il diritto alla rettifica dei dati personali inesatti che la riguardano e/o all’integrazione di quelli incompleti;

-   il diritto alla cancellazione dei dati personali che la riguardano;

-   il diritto alla limitazione del trattamento;

-   il diritto di opporsi al trattamento;

-   il diritto alla portabilità dei dati personali che la riguardano;

-   il diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento, basato sul consenso, effettuato prima della revoca.

In ogni caso, lei ha il diritto di proporre reclamo, a norma dell’art. 77 del GDPR, al Garante per la protezione dei dati personali, secondo le modalità previste dall’Autorità stessa (www.garanteprivacy.it), ovvero, ex art. 79 del GDPR, di ricorrere all’autorità giudiziaria nei modi e termini previsti dalla legge. 

Questa informativa è stata aggiornata nel mese di settembre 2019.

Ultimo Aggiornamento: 11/09/2019