Privacy

Stiamo aggiornando le nostre politiche e il nostro sistema di gestione dei dati personali per garantire i tuoi diritti in materia di privacy secondo le disposizioni del nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati nella Unione Europea (GDPR).

La Camera di Commercio di Venezia Rovigo Delta Lagunare è costantemente impegnata a garantirti trasparenza e sicurezza nelle modalità di trattamento dei tuoi dati. Le modifiche che stiamo apportando ci consentono di salvaguardare i tuoi dati e meglio tutelare la tua privacy.

Per esercitare i tuoi diritti puoi scrivere a privacy@dl.camcom.it


Bando voucher digitali I4.0 – misura A – per singole imprese con progetti aggregati

Bando: Sostegno finanziario imprese 

Bando voucher digitali 4.0 - Mis A per progetti condivisi da più imprese

Pubblicato il: 18/04/2019
Inizio domande: mercoledì 24 aprile 2019 ore 12:00
Scadenza domande: lunedì 15 luglio 2019 ore 21:00

La Giunta con provvedimento n. 165 Comunicazioni del 21/10/2019 - lettera C, ha approvato entro le ore 24:00 del 13/3/2020, il nuovo termine di scadenza per presentare la rendicontazione prevista all'art. 13 del bando. L'Ufficio sta procedendo nell'istruttoria delle pratiche con la richiesta delle integrazioni necessarie per la successiva approvazione della graduatoria di concessione del voucher. 

Nell’ambito del progetto “Punto Impresa Digitale” (PID) la Camera di commercio intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese di tutti i settori economici del territorio, attraverso il bando approvato con delibera n. 58 del 17/4/2019 Misura  A - Contributi ad imprese che partecipano a progetti aggregati, per il sostegno a progetti focalizzati sull’introduzione delle nuove competenze e tecnologie digitali 4.0.

Ambiti tecnologici di innovazione digitale 4.0 ricompresi nel bando

 -      Elenco 1:utilizzo delle tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016, n. 232 e s.m.i., inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

  • soluzioni per la manifattura avanzata
  • manifattura additiva
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa dell’ambiente reale e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)
  • simulazione
  • integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • cloud
  • cybersicurezza e business continuity
  • big data e analytics
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”)
  • software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field; incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali - ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.- e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc)

-      Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente   Elenco 1:

  • sistemi di e-commerce
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fintech
  • sistemi EDI, electronic data interchange
  • geolocalizzazione
  •    tecnologie per l’in-store customer experience
  •    system integration applicata all’automazione dei processi.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente Bando le micro, le piccole e le medieimprese come definite dall’All. I al Reg. n. 651/2014/UE della Commissione europea, aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio con i requisiti di cui all’art. 4 del bando.

Risorse disponibili € 270.000,00.

Valore del voucher fino a €10.000,00 (investimento minimo richiesto è di euro 5.000,00)

L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili.

E’ prevista una premialità di € 250,00 per le imprese in possesso del rating di legalità.

I voucher sono unitari e concessi direttamente alla singola impresa, la quale deve tuttavia partecipare ad un progetto aggregato proposto da un unico proponente che coinvolge min 3 Max 20 imprese.

Spese ammissibili

 spese per:

a)      servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste all’art. 2, comma 3 del Bando. Tali spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili;

b)     acquisto di beni e servizi strumentali, nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti di cui all’art. 2, comma 3. Il progetto dovrà contenere adeguata motivazione della citata funzionalità dell’acquisto dei beni/servizi strumentali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti.

Tutte le spese possono essere sostenute dal 1/1/2019 fino alla data ultima di rendicontazione.

Modalità d'invio delle domande

Le domande potranno essere inoltrate dalle ore 12:00 del 24/4/2019 alle ore 21:00 del 15/7/2019.

E’ prevista una sola domanda per impresa.

Valutazione delle domande e graduatoria
E’ prevista una procedura valutativa a graduatoria secondo il punteggio assegnato al progetto da un apposito Nucleo di valutazione. I criteri di valutazione, di assegnazione del voucher e formazione della graduatoria sono descritti nella “Scheda Misura A” che specifica, tra l’altro la documentazione da presentare e i criteri di valutazione delle proposte.

Rendicontazione

L’erogazione del voucher avverrà solo dopo l’invio della rendicontazione da parte dell’impresa beneficiaria.

La documentazione di rendicontazione deve essere inviata telematicamente entro e non oltre le ore 24:00 del 13/3/2020 (anzichè le previste h 12:00 del 31/12/2019. La nuova scadenza è stata approvata dalla Giunta con provvedimento nr. 165 del 21/10/2019 lettera C).

Aiuti di Stato

Gli aiuti di cui al presente bando sono concessi, in regime “de minimis”, ai sensi dei Regolamenti n. 1407/2013 o n. 1408/2013 del 18.12.2013 (GUUE L 352 del 24.12.2013) - come modificato dal Regolamento n. 2019/316 del 21.2.2019 (GUUE L 51I del 22.2.2019) - ovvero del Regolamento n. 717/2014 del 27 giugno 2014 (GUUE L 190 del 28.6.2014).

Per ogni aspetto di dettaglio si rinvia al testo integrale del bando.

 

»Riferimento: SERVIZIO - Promozione Territori