Prevenzione Crisi d'Impresa

La Camera di Commercio a supporto della Prevenzione della Crisi d'impresa  

Le Camere di Commercio svolgono un ruolo chiave nella nuova disciplina della crisi d'impresa: il D.L. 118/2021,  integrato successivamente nel Codice della Crisi e dell’Insolvenza (D.lgs 14/2019 e ss.mm.),  ha introdotto, infatti, il nuovo strumento stragiudiziale della Composizione negoziata per la soluzione della crisi d'impresa, la cui commissione ha sede presso la Camera di Commercio capoluogo di regione.

Tra i servizi e le novità a supporto delle imprese: formazione, diffusione della cultura dell'autovalutazione e della prevenzione, utilizzo della suite digitale   e strumenti pratici per l'individuazione precoce di elementi di crisi.

Vedi sopra su EVENTI E FORMAZIONE tutti i webinar dedicati al tema della prevenzione della crisi d'impresa.

I nuovi progetti 2024 saranno presentati nelle prossime settimane.

Sportelli decentrati per la Prevenzione della Crisi d'Impresa - 2023

La Camera di Commercio a supporto della Prevenzione della Crisi d'impresa - Sportelli decentrati della CCIAA

Le Camere di Commercio svolgono un ruolo chiave nella nuova disciplina della crisi d'impresa: il D.L. 118/2021,  integrato successivamente nel Codice della Crisi e dell’Insolvenza (D.lgs 14/2019 e ss.mm.),  ha introdotto, infatti, il nuovo strumento stragiudiziale della Composizione negoziata per la soluzione della crisi d'impresala cui commissione ha sede presso la Camera di Commercio capoluogo di regione.

Tra i servizi e le novità a supporto delle imprese: formazione, diffusione della cultura dell'autovalutazione e della prevenzione, utilizzo della suite digitale all'interno degli sportelli  e strumenti pratici per l'individuazione precoce di elementi di crisi .

 

Per rafforzare la capillarità sul territorio e raggiungere un maggior numero di imprese sono state selezionate, tramite apposito bando, 7 realtà che dovranno realizzare attività specifiche nel campo del supporto alle imprese per la prevenzione della Crisi d’Impresa con attenzione prioritaria agli strumenti e alle conoscenze necessarie a monitorare e consolidare l’equilibrio economico-finanziario e organizzativo delle MPI delle province di Venezia e Rovigo.

 

Gli sportelli decentrati

CONFCOMMERCIO VENEZIA E TERRAFERMA SRL

041 5231844 - info@confcommercioveneziaterraferma.it | Venezia, Mirano, Noale, Lido

 

ASSOCIAZIONE ARTIGIANI, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL TERRITORIO DEL MANDAMENTO DI SAN DONA' DI PIAVE

0421 3351 - segreteria@artigianisandona.it | San Donà di Piave, Portogruaro

 

VENEFORM SRL

0415040788 - amministrazione@veneform.com | Mestre

 

APINDUSTRIA SERVIZI SRL

3668688182 - promo@apindustriaservizi.it | Mestre

 

CNA VENEZIA SERVIZI SRL

041 925925 - promozione@ve.cna.it | Marghera

 

ARTIGCAV SRL

0426310176 - concetta.brazzo@artigianicavarzere.it | Cavarzere

 

ASSOCIAZIONE ARTIGIANI CHIOGGIA

0415544184 - francesca.speranza@artigianichioggia.it | Chioggia

 

29/01/2024

CS | Prevenzione della crisi d’impresa: presentati oggi servizi camerali, sportelli decentrati e formazione.

- comunicato stampa -

 

Prevenzione della crisi d’impresa: presentati oggi servizi camerali, sportelli decentrati e formazione a sostegno delle imprese in difficoltà

 

71 le istanze presentate nelle sette province del Veneto a partire dall’entrata in vigore della procedura di composizione negoziata della crisi d’impresa. 372 gli esperti iscritti all’apposito elenco su un totale di 3.719 a livello nazionale

 

Venezia - Rovigo, 21 giugno 2023 – Sono stati presentati questa mattina, presso l’Auditorium Grimani nella sede di Mestre della Camera di Commercio di Venezia Rovigo, i servizi e le novità camerali in materia di prevenzione della crisi d’impresa. Dalla piattaforma unica nazionale fino ai dati sulle istanze presentate in Veneto dall’entrata in vigore del D.L. 118/2021 (convertito nella L. 21 ottobre 2021 n. 147), dagli sportelli decentrati, affidati alle associazioni di categoria tramite apposito bando camerale, creati per potenziare la capillarità dei servizi alle imprese, alla formazione per imprese, professionisti ed esperti dedicata alle nuove opportunità in ambito di finanza innovativa, dalla suite  finanziaria di Innexta , Società in house del sistema camerale, all’ESG Pass per la valutazione della sostenibilità aziendale, sono stati tanti gli argomenti toccati dal Presidente Massimo Zanon, dall’avv. Mario Feltrin, dirigente area 3 – Regolazione del Mercato, dalla dott.ssa Elisa Boato, responsabile del Servizio Tutela del Consumatore e della Fede pubblica (Camera di Commercio di Venezia Rovigo) e dal dott. Roberto Brero (project manager corporate finance – Innexta).

 

Sono molteplici, dunque, i servizi introdotti negli ultimi anni dalla Camera di Commercio di Venezia Rovigo, sede della Commissione regionale per la composizione negoziata della crisi d’impresa, per sostenere le aziende e fornire loro strumenti pratici per l’individuazione precoce di elementi di crisie intervenire di conseguenza.

 

LA COMPOSIZIONE NEGOZIATA DELLA CRISI D’IMPRESA

 

Con l’entrata in vigore del D.L. 118/2021, integrato successivamente nel Codice della Crisi e dell’Insolvenza (D.lgs 14/2019 e ss.mm.), alle Camere di Commercio sono stati affidati dal novembre 2021 importanti compiti per la prevenzione delle crisi d’impresa ed il risanamento delle imprese stesse attraverso lo strumento stragiudiziale della composizione negoziata.

 

Alla composizione negoziata possono accedere le imprese commerciali e agricole che si trovano in condizione di squilibrio patrimoniale o economico-finanziario che ne rendono probabile la crisi o l’insolvenza. Il risanamento dell’impresa avviene grazie al supporto di un esperto indipendente, che ha effettuato un apposito percorso di formazione di 55 ore, che agevola le trattative con i creditori e tutti gli altri soggetti interessati.

 

L’istanza di accesso avviene su base volontaria, da parte dell’imprenditore, attraverso la piattaforma unica nazionale https://www.composizionenegoziata.camcom.it. La piattaforma è composta da un’area “pubblica” che fornisce tutte le informazioni sulla procedura e da un’area “riservata” dedicata alle istanze formali che consente, sia all’impresa che all’esperto nominato dall’apposita commissione regionale per la composizione negoziata, di seguire digitalmente tutto l’iter burocratico.

 

Nella parte pubblica della piattaforma sono disponibili: un test pratico che consente all’azienda di auto-diagnosticare la propria situazione e capire se il risanamento è perseguibile; una check list che dà la possibilità all’imprenditore di redigere un piano di risanamento affidabile ed all’esperto di effettuare l’analisi di coerenza del piano; un protocollo di conduzione della composizione negoziata che recepisce le migliori pratiche per una soluzione concordata della crisi.

 

L’iter della procedura è il seguente:

  1. Preparazione dell’istanza da parte dell’impresa;
  2. Inserimento in piattaforma di tutti i documenti da allegare all’istanza da parte dell’impresa;
  3. Invio dell’istanza;
  4. Presa in carico dell’istanza da parte del Segretario Generale della Camera di Commercio in cui ha sede legale l’azienda;
  5. Nomina dell’esperto da parte della commissione regionale composta da un delegato nominato dal Tribunale, un delegato nominato dal Presidente della Camera di Commercio capoluogo di Regione, un membro designato dal Prefetto della città capoluogo di Regione; l’esperto viene indicato sulla base degli esperti iscritti in un apposito elenco regionale e può appartenere alla categoria dei commercialisti, o degli avvocati, o dei consulenti del lavoro o essere un manager con esperienza nelle gestioni di crisi d’impresa;
  6. Invito di professionisti e soggetti a partecipare alla composizione negoziata;
  7. Avvio delle trattative riservate;
  8. Controlli formali sull’istanza presentata che deve prevedere delle azioni da compiere da parte dell’impresa per ristrutturare il proprio debito e raggiungere il risanamento.

 

In Veneto le istanze presentate dall’avvio della piattaforma, a novembre 2021, sono 71 mentre gli esperti iscritti sono 372 (dati aggiornati al 14 giugno 2023). I dati nazionali e gli ulteriori dati relativi al Veneto sono contenuti nel file di approfondimento.

 https://composizionenegoziata.camcom.it/ocriWeb/#/home

 

BANDO CCIAA VENEZIA ROVIGO PER GLI SPORTELLI DECENTRATI SULLA CRISI D’IMPRESA

 

Al fine di rafforzare la capillarità sul territorio e raggiungere un maggior numero di imprese lo scorso aprile la Camera di Commercio di Venezia Rovigo ha indetto un apposito bando per l’attivazione di sportelli decentrati per la crisi d’impresa. Attraverso il bando la Camera ha messo a disposizione 68.800 euro per realizzare attività specifiche nel campo del supporto alle imprese per la prevenzione della Crisi d’Impresa con attenzione prioritaria al tema degli strumenti e conoscenze necessarie a monitorare e consolidare l’equilibrio economico-finanziario e organizzativo delle MPI delle province di Venezia e Rovigo.

 

La fase istruttoria del bando si è conclusa a maggio con l’individuazione di 7 realtà che attiveranno lo sportello decentrato per la prevenzione della crisi d’impresa. A beneficiare del contributo, tra le realtà che hanno partecipato al bando, saranno: Confcommercio Venezia e Terraferma Srl, Associazione Artigiani, piccole e medie imprese del territorio del mandamento di San Donà di Piave, Veneform srl, Apindustria Servizi srl, Cna Venezia Servizi srl, Artigcav srl, Associazione Artigiani Chioggia.

 

Ogni sportello dovrà:

  • Individuare referenti qualificati in materia di “finanza d’impresa ed equilibrio-economico finanziario” e “merito creditizio e centrale rischi” che opereranno allo sportello;
  • Organizzare almeno un evento info-informativo gratuito, dedicato alle imprese, sui temi collegati alla prevenzione della crisi d’impresa;
  • Individuare 15 imprese ed affiancarle gratuitamente, entro il 15 settembre, nell’elaborazione di una valutazione economico-finanziaria utilizzando tutti i report disponibili nella Suite digitale integrata predisposta da Innexta – Società in House del sistema camerale, che la Camera di Commercio di Venezia Rovigo metterà a disposizione gratuitamente ai referenti;
  • Tra le 15 imprese che hanno usufruito della Suite, identificarne 8 ed affiancarle assieme ad un referente qualificato negli incontri specialistici personalizzati con gli esperti di Innexta. Le imprese dovranno poi redigere una scheda informativa che verrà visualizzata ed analizzata dagli esperti e dai funzionari camerali che assisteranno le imprese;
  • Creare un’apposita pagina web dedicata allo sportello nella quale veicolare informazioni, notizie ed iniziative dello sportello, comprese quelle trasmesse dalla Camera di Commercio. Il tutto dovrà esser condiviso anche tramite i canali social.

 

Tutte le attività previste dovranno chiudersi entro il 31 dicembre 2023.

 

SUITE INNEXTA

 

La Suite digitale integrata realizzata da Innexta è uno strumento molto utile alle imprese in quanto consente loro di effettuare una autovalutazione economico-finanziaria completa e comprendere così lo stato della salute dell’impresa stessa.

 

Attraverso diversi report ed indicatori è in grado, inserendo i dati aziendali, di verificare l’equilibrio finanziario dell’azienda e la sostenibilità dei progetti di crescita aziendale. Consente di individuare preventivamente le aree in cui l’azienda potrebbe trovarsi in sofferenza, o se lo è già, di identificarle ed intervenire per tempo con azioni correttive.

 

Il suo utilizzo consente all’imprenditore di adottare un adeguato assetto per la prevenzione della crisi d’impresa adempiendo così agli obblighi di legge sul tema. I report offerti dalla suite, inoltre, sono utili anche per il confronto con gli operatori del mondo creditizio in quanto, gli stessi, ne possono utilizzare gli indicatori per valutare l’affidabilità dell’azienda.

 

ESG PASS PER LA SOSTENIBILITA’ AZIENDALE

 

Oltre alla suite digitale, la Camera di Commercio di Venezia Rovigo, sempre attraverso Innexta, mette a disposizione delle aziende la piattaforma ESGPass che consente di verificare il grado di avvicinamento dell’azienda stessa agli obiettivi ESG di sostenibilità richiesti dalle filiere produttive, dalle banche e dal mercato finanziario.

 

Gli obiettivi ESG (E sta per Environmental, ossia ambiente, S sta per Social, ossia società, G sta per Governance) sono dei criteri che consentono di misurare l’impegno ambientale dell’azienda, il rispetto dei valori aziendali e se un’azienda agisce o meno in modo trasparente ed accurato.

 

Grazie all’analisi ESG, attraverso la piattaforma ESGPass, l’azienda può valutare in autonomia il suo impatto sull’ambiente e sulla società. Dopo l’inserimento dei parametri richiesti ottiene l’ESG Score, ovvero un punteggio che rappresenta il grado di sostenibilità dell’azienda. Oltre al punteggio la piattaforma restituisce un report con un elenco di suggerimenti per migliorare la propria valutazione.

 

Gli obiettivi ESG sono diventati sempre più importanti, con il passare degli anni, anche per la valutazione dell’azienda da parte di possibili investitori, banche e committenti.

 

Alle imprese che usufruiranno della piattaforma ESGPass, nell’ambito del progetto della Camera di Commercio, sarà offerto anche un percorso di affiancamento sia preventivo, al fine di meglio comprendere le finalità dell’applicativo, che successivo, per esaminare assieme ad un esperto gli esiti emersi.

 

FORMAZIONE PER IMPRESE, PROFESSIONISTI ED ESPERTI

 

Con la premessa che nei due anni passati la Camera di Commercio di Venezia Rovigo ha organizzato 13 eventi informativi e formativi in materie collegate alla prevenzione della crisi d’impresa,  che hanno visto la partecipazione di più di mille fra imprese e professionisti,  è di finanza sostenibile ed innovativa che la Camera di Commercio di Venezia Rovigo, assieme ad Innexta, parlerà il prossimo 5 luglio, dalle 14:45 alle 18:00 presso il Museo M9 – Museo del ‘900 a Mestre, in un incontro intitolato “La finanza innovativa per le imprese venete – Canali alternativi per il reperimento di nuova finanza”.

 

Interverranno i seguenti relatori che approfondiranno diversi aspetti della nuova finanza:

  • Massimo Zanon – Presidente della Camera di Commercio di Venezia Rovigo cui saranno affidati i saluti iniziali;
  • Gianmarco Paglietti – Innexta – Attingere a nuovi canali di finanziamento: il ruolo della finanza innovativa e lo strumento dell’equity crowfunding;
  • Stefano Cocchieri – Overlend – Richiedere finanziamenti online con il direct lending;
  • Marco Tarroni – Workinvoice – Invoice Trading: liberare liquidità con la cessione e lo sconto delle fatture online;
  • Enrico Sobacchi – Anteos Capital Advisors – Minibond e basket bond per finanziare programmi di investimento.

 

In seguito agli interventi si terrà una tavola rotonda sul ruolo delle Associazioni e dei Confidi cui parteciperanno: Mauro Rocchesso di Fidi Impresa & Turismo Veneto, Marco Vignandel di Cofidi Veneto e Gianmarco Russo di Confindustria Veneto Est.

 

L’incontro sarà moderato da Roberto Brero di Innexta e varrà come Formazione Professionale Continua dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili.

 

DICHIARAZIONE MASSIMO ZANON – PRESIDENTE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI VENEZIA ROVIGO

“Mantenere sana l’impresa, al riparo dalle crisi più o meno temporanee, è l’obiettivo di ogni imprenditore che si trova a confrontarsi con il mercato. Essere di aiuto alle imprese nella prevenzione delle situazioni di crisi è un obiettivo complesso e difficile per il quale il legislatore ha assegnato compiti alle Camere di Commercio. La nostra, con i suoi dirigenti ed i suoi funzionari, è impegnata a fare il proprio dovere di attenzione e di preparazione/formazione di professionisti, esperti e propri funzionari. Il nostro auspicio è che si rafforzi una pratica di gestione aziendale che aiuti a non entrare mai nel meccanismo di emergenza”.

 

26/06/2023
Informazioni Utili  
top