Modalità telematica di invio delle istanze

  

DOVE PRESENTARE LE ISTANZE

Le istanze di iscrizione, modifica o cancellazione all'Albo sono presentate con modalitĂ  telematica alla Sezione regionale o provinciale:

  • nel cui territorio è sita la sede legale dell'impresa o dell'ente;
  • nel cui territorio in cui è ubicata la sede secondaria o il domicilio, per le imprese e gli enti con sede legale all’estero;
  • a scelta dell’interessato nel caso di imprese con sede legale all’estero che intendano iscriversi nella categoria 6, che hanno eletto domicilio mediante indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC).

 

 

COME PRESENTARE LE ISTANZE

L'Albo Nazionale Gestori Ambientali ha messo a disposizione delle imprese un sistema per la trasmissione telematica delle domande di iscrizione, modifica o cancellazione alle Sezioni di competenza (https://scrivania.albonazionalegestoriambientali.it/it/Main).

Questo sistema, denominato Agest Telematico, consente alle imprese di inviare le proprie domande e comunicazioni direttamente o tramite soggetti preventivamente incaricati dalla stessa impresa.

Le modalitĂ  per la trasmissione telematica delle domande e delle comunicazioni all'Albo Nazionale Gestori Ambientali sono definite dalla Delibera del CN n.2 del 11/09/2013.

Per una migliore comprensione del sistema si consiglia la lettura del  Manuale operativo di Agest Telematico.

 

 

PROCEDURA DELLE ISTANZE

Monitoraggio stato pratiche telematiche

È possibile scaricare l'attestazione di invio pratica all'interno dell'area riservata del sito dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali nonché, qualora si richieda l’atto notorio per l’utilizzo immediato dei veicoli, il documento vidimato all’interno della piattaforma stessa.

La pagina dello storico istanze va consultata spesso in modo da tenere monitorate proprio le richieste di integrazione inoltrate dalla Sezione Regionale.

Si ricorda che la documentazione integrativa richiesta dev’essere presentata entro il termine assegnato. Decorso tale termine verrà disposto il rigetto dell’istanza ai sensi dell’art. 15, comma 8 del DM 120/2014.

 

Esito dell'invio dell'istanza - download del provvedimento

Successivamente alla riunione della Sezione nella quale viene accolta la domanda, l’impresa riceve sulla casella di posta elettronica certificata (PEC) una prima comunicazione con la quale viene informata della delibera del provvedimento ed invitata ad effettuare entro 30 giorni i pagamenti dovuti. Dopo aver effettuato i pagamenti, l’impresa riceve una seconda PEC con la quale viene notificata la disponibilità del provvedimento da scaricare. Dopo il pagamento di quanto dovuto, l'impresa potrà scaricare il provvedimento direttamente dall'area personale dell'impresa.Nel caso di mancato pagamento degli importi dovuti nel termine di 30 giorni, la Sezione delibererà il ritiro del provvedimento per carenza di interesse da parte dell’impresa.

Se l’istanza telematica è stata presentata da una Struttura incaricata dall’impresa, anche la Struttura riceve le comunicazioni relative alla disponibilità del provvedimento.

Nel caso in cui l'istanza non venisse accolta dalla Sezione, l'impresa riceverà una comunicazione riportante le motivazioni per cui è stata effettuata tale scelta.

Le modifiche delle variazioni dei luoghi di raggruppamento relative alla categoria 3bis vengono evase senza generare alcun provvedimento. La segreteria della Sezione regionale del Veneto invierà una comunicazione di presa d’atto della variazione intervenuta.

 

 

 

 

NOTA Richiesta status cooperativa sociale, onlus e comuni: al fine del pagamento ridotto degli importi le imprese interessate richiedono alla competente Sezione tramite Agest telematico il riconoscimento dello status cooperativa sociale, onlus o comune.

pagoPA è una piattaforma che consente di disporre, in via telematica e con strumenti elettronici, i pagamenti a favore delle Pubbliche Amministrazioni creditrici.

Tra gli elementi innovativi che caratterizzano il sistema pagoPA, oltre alla garanzia di univocità di pagamento grazie al Codice AVVISO DI PAGAMENTO, contenente l’Identificativo Unico di Versamento (IUV), che identifica univocamente il versamento in attesa di essere pagato vi è anche la ricevuta telematica (RT) che costituisce la prova dell’avvenuto pagamento.

 

DIRITTI DI SEGRETERIA

Le domande di iscrizione, variazione o cancellazione dall’Albo sono assoggettate all’assolvimento di un diritto di segreteria la cui entità è fissata nella misura prevista per le denunce del Registro delle Camere di Commercio.

 

DIRITTI DI SEGRETERIA

SOCIETA’ DI CAPITALI (spa, srl, sapa)

CONSORZI (escluse le coop. Sociali)

SOCIETA’ DI PERSONE (snc, sas)

iscrizione/rinnovo

€ 90,00

variazioni

€ 90,00

cancellazione

€ 90,00

 

IMPRESE INDIVIDUALI E SOGGETTI R.E.A.

iscrizione/rinnovo

€ 18,00

variazioni

€ 18,00

cancellazione

0

 

COOPERATIVE SOCIALI E ONLUS

iscrizione/rinnovo

€ 45,00

variazioni

€ 45,00

cancellazione

€ 45,00

 

ISCRIZIONE CATEGORIE 2BIS, 2TER, 3BIS E 4TER

iscrizione/rinnovo

€ 10,00

variazioni

€ 10,00

cancellazione

0

 

La Sezione regionale del Veneto per la seguenti richieste:

  • copie conformi di provvedimenti

  • certificati, visure ed elenchi

  • dispensa dalle verifiche Responsabile Tecnico

in questo caso inviare una PEC all’indirizzo albogestori.veneto@pec.it

 

È possibile ottenere il rimborso di diritti pagati con modalità errata. Per ottenerlo è necessario presentare richiesta tramite apposito modello in carta semplice cui dovranno essere allegati:

copia del documento di identità in corso di validità del legale rappresentante;

originale dell'attestazione di versamento se pagato tramite bollettino postale oppure copia del bonifico bancario.

Il modello, unitamente agli allegati richiesti, deve essere presentato in originale alla CCIAA di Venezia Rovigo Ufficio protocollo che provvederà a trasmettere l'intera documentazione all'Ufficio competente che eseguirà il rimborso.

Per agevolare e accelerare le procedure del rimborso è necessario compilare il modulo in tutte le sue parti, prestando particolare attenzione alla parte relativa alla cifra da rimborsare, al conto corrente su cui è stato effettuato il versamento e a quella sulle modalità di rimborso scelte.

 

 MARCA DA BOLLO

La Legge n. 147 del 27/12/2013 prevede un’imposta di bolle forfettaria di € 16,00 sulle istanze trasmesse in via telematica agli uffici e agli organi della Pubblica Amministrazione per il rilascio di certificati, estratti o copie. Lo stesso importo di bollo si applica in modo forfettario anche su tutti gli atti, provvedimenti, autorizzazioni, permessi rilasciati dalle Pubbliche Amministrazioni in via telematica.

Si dovrà, quindi, versare il pagamento dell’imposta di bollo di importo pari a € 16,00:

  • per tutte le istanze (iscrizione/rinnovo, modifica e cancellazione) inoltrate all'Albo Gestori Ambientali;

  • per tutti i provvedimenti emessi a conclusione del procedimento.

 

TASSA DI CONCESSIONE GOVERNATIVA

Il DPR 641/1972 prescrive che le istanza che conducono ad un provvedimento di iscrizione/autorizzazione a seguito di un procedimento di istruttoria (da intendersi come attività di certificazione e di controllo, accertamento ed esame), sono soggette al pagamento della Tassa di Concessione governativa.

Al momento del download del provvedimento, ad eccezione delle variazione che non comportino modifiche alla categoria e classe autorizzata, verrà richiesto il pagamento della Tassa di concessione governativa per l’importo di € 168,00 da versare sul c.c.p. n. 8003 intestato a Agenzia delle entrate - Centro operativo di Pescara. Non sono ammesse altre forme di pagamento.

 

DIRITTI ANNUALI

Le imprese e gli enti iscritti all'Albo Gestori sono tenuti alla corresponsione di un diritto annuale d'iscrizione per ciascuna categoria di appartenenza art. 24, comma 3 del DM 120/2014).

 

All’atto dell’iscrizione nella categoria di riferimento, o in caso di variazione della classe autorizzata, il pagamento del diritto corrisponde al rateo riferito al 31 dicembre relativamente ai mesi ricompresi dalla data della delibera d'iscrizione o di variazione della classe (art. 24, comma 4, del DM 120/2014).

 

Successivamente, il diritto annuale deve essere pagato ogni anno entro il 30 aprile.

 

MODALITA’ DI PAGAMENTO

Il pagamento del diritto avviene con modalità telematica: l'impresa dovrà accedere alla propria area riservata nel sito dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali alla pagina:

http://www.albonazionalegestoriambientali.it/Impresa/Login.aspx

nella sezione DIRITTI, dove sono riportati il dettaglio degli importi dovuti e le modalità di pagamento previste.

 

Per eseguire il pagamento pertanto si dovrà:

  1. accedere al portale www.albonazionalegestoriambientali.it

 

  1. selezionare la voce “Login Imprese” ed accedere all’area riservata dell’impresa utilizzando le seguenti credenziali:

- User ID: Codice Fiscale impresa

- PSW: nel caso non vi foste ancora registrati o aveste smarrito la password, utilizzate la funzione “Password Dimenticata?” presente nella pagina di Login per richiedere le nuove credenziali.

 

  1. nella sezione DIRITTI sono evidenziati in ROSSO gli importi dovuti che sono stabiliti dall’art. 24, comma 3, del D.M. 120/2014 relativamente a ciascuna categoria di attività, oltre che alle disposizioni di cui alla Delibera n. 2/2018 per la ctg 4bis e la Delibera n. 4/2018 per la ctg 2ter.

 

Si informa che sarà possibile provvedere al versamento degli importi dovuti esclusivamente con le modalità disponibili nell’area web consultata.

 

SANZIONI

L'omissione del pagamento del diritto annuale comporta la sospensione d'ufficio dall'Albo per la categoria interessata che permane fino a quando non venga data prova alla Sezione dell'effettuazione del pagamento (art. 24, comma 7, del DM 120/2014). Decorsi 12 mesi, l’impresa verrà cancellata dall’Albo (art. 20, comma 1, lett. f)).

 

RIMBORSI

Eventuali crediti che l’impresa dovesse esigere nei confronti della Sezione, o eventuali diritti pagati con modalità errata potranno essere riscossi inviando esplicita richiesta di rimborso all’Ufficio segreteria della Sezione, all’indirizzo dedicato: dirittiannuali.albogestori@dl.camcom.it

 

Si invita di indicare nella comunicazione i riferimenti dell’impresa (codice fiscale, n. iscrizione all’albo), le motivazioni della richiesta allegando copia delle attestazioni inerenti i versamenti oggetto di rimborso.

Sarà cura della Segreteria, una volta visionata la documentazione e accertato il diritto al rimborso, fornire la modulistica e la procedura per inoltrare la formale richiesta.

 

 

 

 

 

Sede

30173 Mestre - Via F. Marghera, 151

Responsabile del procedimento

CASADEI Marco

Email

albo.smaltitori@dl.camcom.it

Email PEC

albogestori.veneto@pec.it

Informazioni Call Center

0415349940

Orari Call Center

Dal LunedĂŹ al GiovedĂŹ

Mattina

09.00 - 13.00

 

Pomeriggio

14.00 - 17.30

VenerdĂŹ

Mattina

09.00 - 13.00

 

Pomeriggio

14.00 - 16.00

 

 

Orari di apertura sportello

LunedĂŹ

Mattina

08.45 - 12.30

 

Pomeriggio

14.45 - 16.00

MartedĂŹ

Mattina

08.45 - 12.30

MercoledĂŹ

Mattina

08.45 - 12.30

GiovedĂŹ

Mattina

08.45 - 12.30

VenerdĂŹ

Mattina

08.45 - 12.30

 

 

CONTATTI ASSISTENZA TECNICA AGEST TELEMATICO

Telefono: 0222177177

E-mail:support@albogestoririfiuti.it

Orari e giorni: dal lunedĂŹ al venerdĂŹ dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00

Nel periodo di chiusura estiva e festività natalizie il servizio è garantito solo via mail: support@albogestoririfiuti.it

L’assistenza è fornita solo in lingua italiana.

 

07/12/2023
Informazioni Utili  
top